L’Osservatorio GreenER è partner di diverse iniziative di rilevo regionale, nazionale ed internazionale sui temi dell’economia verde, dell’economia circolare, dell’uso efficiente delle risorse e della sostenibilità delle produzioni.

  • A livello europeo, dal 2018 ERVET è membro di EREK (European Resource Effiency Knowledge center), il centro europeo per la conoscenza sull’uso efficiente delle risorse: si tratta di un’iniziativa della commissione europea che vuole promuovere tra le PMI un migliore uso delle risorse, una minore produzione di rifiuti ed un aumento complessivo della produttività e della competitività. La rete consiste in una piattaforma per lo scambio di esperienze e conoscenza. ERVET, forte delle attività dell’Osservatorio, agisce come nodo della rete a livello regionale, in particolare per la diffusione dello strumento di auto valutazione per le imprese “the European Resource Efficiency Self-Assessment Tool for SMEs”.
  • A livello nazionale, le attività dell’Osservatorio si arricchiscono degli scambi all’interno dei vari gruppi di lavoro come quelli della Piattaforma Italiana per l’Economia Circolare (ICESP) coordinata da ENEA  e i gruppi all’interno dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS)
  • A livello regionale, l’Osservatorio nel 2018 ha creato un gruppo di riferimento per la condivisione e la discussione tra soggetti a vario titolo interessati ai temi della green economy. Ad oggi fanno parte del gruppo: ANCI Emilia-Romagna, ASTER, CISE Centro per l‘Innovazione e lo Sviluppo Economico, Clust-ER Greentech, CNA Emilia-Romagna, Commissione Ambiente dell’Ordine Commercialisti di Bologna, Confindustria Emilia-Romagna, ENEA,  Green Economy Observatory (Università Bocconi),  Impronta Etica,  Osservatorio sulla Sostenibilità Ambientale.