Si è tenuto il 14 ottobre il convegno on line “La Città Metropolitana Bologna: una via per la Green Economy” organizzato da ART -ER e la Città Metropolitana di Bologna.

La mattinata è stata articolata in due parti, nella prima sono state delineate le dinamiche di sviluppo della Green Economy nel contesto europeo con particolare riferimento agli impegni ed obiettivi del Green New Deal, posti dalla Commissione Europea. Enrico Cancila di ART-ER ha presentato i numeri della Green Economy in Emilia-Romagna con un focus sulla città metropolitana di Bologna, sulla base dei dati dell’Osservatorio GreenER.

La seconda parte è  stata dedicata ad alcuni casi di successo dei due settore chiave del territorio bolognese, l’Automotive ed il Packaging posti di fronte ad importanti sfide per una transizione verde dell’economia. Per il settore dell’automotive hanno preso la parola Confindustria Emilia, Industria Italiana Autobus e Bonfiglioli Group: la mobilità elettrica e le potenzialità dell’uso dell’idrogeno sono i principali driver di sviluppo del settore. L’Università di Bologna, Robopac, Ilpa Group è intervenuta per il settore del packaging: la riduzione dell’uso della plastica, il riuso del packaging e la tracciabilità dei prodotti rappresentano le principali sfide del settore.

In chiusura è intervenuto l’Assessore allo Sviluppo Economico e Green Economy della Regione Emilia-Romagna, Vincenzo Colla.

E’ possibile consultare il materiale dell’incontro ed il documento con i dati aggiornati della green economy a cura dell’Osservatorio Green-ER.

Per maggiori informazioni è possibile contattare: OsservatorioGreenEconomy@art-er.it

 

Ultimo aggiornamento del Database della Green Economy Online

E’ disponibile il rapporto a cura dell’Osservatorio Green-ER degli ultimi dati del Database della Green Economy.

I punti salienti sono i seguenti:

  • suddivisione territoriale: Bologna e Modena si confermano si confermano le province con il maggior numero di imprese green.
  • suddivisione settoriale:  l’Agroalimentare si conferma come settore che raccoglie la maggior quota di aziende (47%)
  • performance economiche:  le aziende green, seppur in linea con l’andamento di crescita regionale, presentano valori medi per azienda più preformanti in termini di ricavi , dipendenti, EBIDTA e valore aggiunto.

All’interno del documento è presente anche un approfondimento delle dinamiche dei singoli settori e un focus su Green Economy e post-COVID.

Il documento completo è consultabile dalla sezione “Materiale“.

 

“Mai sprecare una crisi. Dall’emergenza pandemica al contrasto all’emergenza climatica. Il contributo della Regione Emilia-Romagna”

Il 9 ottobre si terrà in Assemblea Legislativa il convegno dedicato al tema dei cambiamenti climatici in tutte le sue implicazioni (ambientali, economiche, sanitarie, occupazionali) ed alle misure che si possono attivare dal punto di vista economico, degli investimenti, delle politiche di mitigazione e adattamento.

La giornata sarà anche l’occasione per esporre le opportunità che si andranno ad aprire grazie alle risorse messe a disposizione nell’ambito del Green Deal, del Recovery Fund e del fondo Sure.

Verrà inoltre presentato l’iter di definizione del nuovo Patto per il Lavoro e il Clima della Giunta della regione Emilia-Romagna.

Enrico Cancila, Responsabile Unità sviluppo economico e ambiente ART-ER, interverrà sul tema con particolare riferimento alle dinamiche di sviluppo dell’economia regionale in chiave green.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina della Regione dedicata.